COMBATTIMENTI 10/06/19

In questa domenica di questo giugno piovoso siamo tornati nuovamente suoi tappeti di gara.
Oggi non abbiamo vinto e non abbiamo perso, ma ciononostante abbiamo creato ottimi confronti sportivi.
Come dice il detto: “o vinci o impari”, oggi abbiamo avuto modo di centrare meglio ciò che va migliorato.

STEFANO MIRABELLA: Stefano è al suo esordio, non ha mai tirato e quindi deve rompere il ghiaccio. Purtroppo però questo avviene in modo duro in quanto il suo avversario carica i colpi, segnandolo al naso, e viene richiamato e dopo poco si arriva rapidamente alla squalifica. Peccato perchè Stefano si stava muovendo bene.
Dopo il match mi sono messo a discutere con il coach del nostro avversario, insistendo sul fatto che se esiste una differenza tra light e contatto pieno deve essere rispettata e insegnata in primis in palestra dal maestro…
Questo approccio eccessivo non da modo al match di concludersi e a Stefano di entrare nella gara completamente.
Doppia squalifica!

EMANUELE MOGAVERO: Durante i preparativi ci viene detto: “Se siete pronti vi facciamo combattere, perchè il vostro avversario è un maestro e deve seguire i suoi ragazzi!!”.
Tolta la premessa, Ema attacca per tutto il tempo, sta quasi per tirare fuori un’ altro coniglio dal cappello, ma un errore gli fa perdere la presa, senza finalizzazione non si vince: incontro pari!

MATTEO MAZZA: Combatte contro un avversario francese esperto, oggi abbiamo chiesto di alzare un pò il livello e la possibilità di poter affrontare un avversario più impegnativo.
L’avversario calcio forte, Matteo è migliore di braccia. A conti fatti ho assegnato la prima ripresa al francese, la seconda e la terza a Matteo, ma il pari che abbiamo ricevuto dalla giuria, si può accettare!
Matteo combatte bene e grazie a match come questo può crescere e fare meglio.