Reactive Club e la storia dei suoi video

Circa sette anni fa conobbi al Darty, un negozio di elettronica che stava nel centro di Torino e nel quale lavoravo come responsabile di post vendita, un ragazzo molto particolare.
Mi colpi subito la sua parlantina e la sua sconfinata cultura che si miscelava ad uno spirito veramente comico e “pazzarello”. Il suo nome è Silvio ed è tuttora un mio grandissimo amico.
Gli raccontai della mia vera passione, il mio secondo lavoro e cioè insegnare difesa personale e sport da combattimento alle persone. Gli dissi che un giorno avrei voluto aprire una mia palestra e gestire le cose secondo le mie idee.
Lui mi disse della sua passione di stare dietro la telecamera e di un suo progetto di andare in Canada per inseguire una strada che lo avrebbe forse fatto lavorare nel cinema a tempo pieno.
Lui amava e ama tuttora veramente la regia e già allora aveva lavorato nel cinema e nella televisione.
Scherzando gli feci vedere un video dove mi riprendevano mentre facevo una dimostrazione di difesa personale e gli spiegai che cosa fosse il Krav Maga:

Le nostre strade si separarono, lui lascio il lavoro e fece il suo viaggio in Canada.
In quel periodo ci sentimmo solo un paio di volte via mail.
Due anni più tardi quando ero in procinto di aprire finalmente la mia palestra, lui mi chiamo dicendomi di essere a Torino e che gli sarebbe piaciuto fare un video sul Krav Maga con me.
Avevo da poco fatto con l’aiuto di alcuni allievi un video amatoriale perciò glielo mostrai, lui lo vide, ci penso su un attimo e poi mi disse che insieme avremmo potuto fare di meglio.

Non avevo nessunissima esperienza di come si girasse un video, a parte quella piccola “cosa” fatta con i miei allievi, ma accettai perchè pensai che la cosa mi avrebbe aiutato a promuovere ciò che stavo per intraprendere a tempo pieno e scrissi così un piccolo copione.

Questo video piacque molto pur non venendo minimamente pubblicizzato. Presto molti praticanti di Krav Maga e istruttori in molte città dell’ Italia e all’estero lo videro. Alcuni mi scrissero ringraziandomi per essere stato fonte di ispirazione. Successivamente venne anche clonato diverse volte e utilizzato per pubblicizzare corsi di Krav Maga in altre parti del mondo e la cosa mi fece sorridere: “La mia faccia come la clonano!!?”
Ho in seguito cancellato questo video dal mio canale perchè non rappresenta più il mio modo di fare Krav Maga e me ne pento tutt’oggi..

Un’ anno dopo Silvio mi propose di fare un nuovo video per mostrare con immagini e parole cosa fosse il Krav Maga e la mia specialità:

Questo video, che non amo particolarmente, è in realtà per me molto importante perchè rappresenta il mio passaggio dalla federazione IKMF alla federazione IKM di Gabi Noah. Anche questo video l’ho tolto dal mio canale per via di varie tecniche mostrate che non rappresento più.

Successivamente ebbi l’idea di promuovere la neonata IKM in Italia, l’unica federazione italiana che dal 2011 raccoglieva tutti i migliori istruttori nelle varie città italiane formati dai maestri israeliani fino a quel giorno. Il video in versione integrale e della durata di 33 minuti è interamente o quasi da me scritto, venne girato a Torino, tutti gli istruttori che nei primi mesi del 2012 erano in IKM ebbero una parte di rilievo. Il video mostrava scene di aggressioni in strada e recitate da noi istruttori stessi.
Non credo che sia disponibile nella versione integrale in rete, perchè molte cose sono cambiate da allora, ma il capitolo: Piemonte – Torino, esiste ancora:

Fare video divenne per noi sempre più divertente e soddisfacente, proseguimmo quindi il nostro percorso con un video che mostra in forma generica le discipline da me insegnate alla Reactive Club.
Questo video resta uno dei preferiti, è stato da me e Silvio scritto partendo dal brano “Fix You” dei Coldplay. Ricordo ancora quando feci ascoltare il brano a Silvio, il quale mi disse di non averla mai sentita, ma che avrebbe dato un tono diverso.
Il rosso che spicca sul video in bianco e nero un colpo di genio di Silvio:

Arrivò il momento di cambiare locale alla mia attività, un duro colpo.
Questo video specifico sul Krav Maga, rappresenta la mia volontà di non fermare il sogno Reactive Club:

Poco dopo una nuova difficoltà!
..appena giunto nel nuovo locale, ed in seguito ad un investimento subito un mese prima, il mio ginocchio cede sotto una proiezione in allenamento e mi rompo definitivamente il legamento crociato anteriore del ginocchio sx.
Questo avvenne dieci giorni prima di iniziare le riprese dei video che avrebbero dovuto comparire sul neo sito (allora in lavorazione) della Reactive Club. Dovevo ultimare questi video, perchè mi erano costati diverse notti per scriverli. I video in totale sarebbero dovuti essere 6, ma il sesto quello per il Funtional Training non è mai stato girato. Decisi di coinvolgere gran parte dei miei allievi e girai le scene con loro, le musiche le ha scelte Silvio, e il montaggio è stato opera unicamente sua. I primi 3 video li ho filmati con il tutore al ginocchio:

PREPUGILISTICA:

KRAV MAGA:

K1:

MMA:

SUBMISSION WRESTING:

Il problema al ginocchio continuava a peggiorare, il che mi ha obbligato ad affrontare l’intervento, ma proprio mentre mi decido a fare il passo ci viene chiesto di realizzare un video promozionale per il marchio MMA Sport. Così una settimana prima dell’intervento concludiamo le riprese, di questo ultimo lavoro.
Ed infatti così è stato:

Fare video è diventato per me un modo di comunicare con le persone.
Ciò che voglio trasmettere in ogni video è energia e passione che sono i caratteri dominanti miei e di Silvio.
Ringrazio Silvio Marsaglia e il destino che ci ha fatto conoscere.
Ringrazio Valerio Consoli che da anni ormai mi aiuta nelle mie realizzazioni.
Ringrazio tutte le persone, amici e allievi che hanno partecipato alla realizzazione di questi video.
Ringrazio te per averli guardati, anche se non ti sono piaciuti, perchè ci sono costati lavoro e dedizione.
Spesso capita che qualcuno mi chieda quando farò un’ altro video con Silvio, ed io gli rispondo sempre allo stesso modo: “Prima o poi…”